Digiuno

Digiuno

CONOSCERE IL DIGIUNO E VIVERNE L’ESPERIENZA  COL DIGIUNO DI GRUPPO

DIGIUNO TERAPEUTICO

Per  informazioni sui

soggiorni di digiuno  2007

e sui corsi di formazione per digiunoterapeuti va a

DIGIUNO DI GRUPPO
CORSI PER DIGIUNO TERAPEUTI 

POTENZIALITA’ DEL DIGIUNO, AZIONE DEL DIGIUNO,
BENEFICI DEL DIGIUNO

Il digiuno   polarizza  la bio-energia verso la rigenerazione cellulare e la guarigione.

IL  digiuno può essere considerato uno dei bioritmi fondamentali per l’equilibrio vitale  e la condizione ideale per la guarigione:

  • gli animali sospendono l’alimentazione in caso di traumi o malattie.
  • L’istintualità del digiuno come via di riequilibrio e guarigione
  • è in gran parte andata perduta dall’uomo, tuttavia è innegabile
  • l’importanza  del digiuno tra  i metodi di guarigione di vari popoli fin dall’antichità

In Italia la pratica del  digiuno è stata diffusa a partire dal 1984  dalla Scuola della Salute.
Qui di seguito troverai cenni  relativi all’azione del digiuno: per approfondire l’argomento consigliamo la lettura del libro  “IL digiuno terapeutico”

In questa pagina troverai informazioni:

  • su  digiuno e corpo
  • su digiuno e psiche
  • sui soggiorni di digiuno
  • sui corsi di formazione per digiunoterapeuti

DIGIUNO: AZIONE

In ” Modalità d’azione  del digiuno ”  si elencano  le vie d’azione del digiuno.

SOGGIORNI DI DIGIUNO: COME PRATICARE IL DIGIUNO

In “Soggiorni digiuno” si fa riferimento all’esperienza diretta dei numerosi soggiorni di digiuno maturata in più di 20 anni di attività.

DIGIUNO E CAMBIAMENTO

In “Digiuno e cambiamento” si fa riferimento alle potenzialità  evolutive dell’esperienza

TESTI SUL DIGIUNO

AZIONE  DEL  DIGIUNO

LE PRINCIPALI MODALITÀ D’AZIONE DELLA DIGIUNOTERAPIA

Digiuno terapia: i processi fisiologici attraverso i quali si realizza la sua azione sono i seguenti:

  • 1)inattività dell’apparato digerente  
  • Durante il digiuno, il riposo dell’apparato digerente non solo rende possibile la guarigione di patologie digestive, ma determina un risparmio energetico grazie al quale l’organismo può potenziare i processi di guarigione e riparazione  con benefici generali.
  • 2) risparmio energetico
  • ll risparmio energetico durante la terapia del digiuno deriva sia dalla inattività dell’apparato digerente sia dal e dal riposo       che  è bene associare  al digiuno.
  •       Il risparmio energetico rende possibile  un aumento dei processi di eliminazione e di depurazione:  infatti gli organi emuntori (reni, pelle, mucose  ecc) intensificano la loro attività perchè possono utilizzare l’energia risparmiata, e questo determina un  abbassamento degli accumuli tossici nel sangue (tossiemia) e nei tessuti, causa iniziale di molte patologie.
  • 3)autolisi  

Per autolisi si intende il consumo di materia organica che necessariamente avviene durante la terapia digiuno: “l’’intelligenza somatica” utilizza infatti le cellule invecchiate, poco vitali, degenerate per nutrire le cellule vitali.

In tal modo il digiuno elimina le strutture organiche sovrabbondanti e patologiche, ringiovanisce i tessuti e le cellule, , rigenera e guarisce  l’organismo.

4) effetti psichici (vedi psicologia del digiuno)

    va all’inizio

 PRATICA DEL DIGIUNO  

 IL METODO DI DIGIUNO ELABORATO DA  SEBASTIANO MAGNANO

CHE VIENE PRATICATO DURANTE I SOGGIORNI DI DIGIUNO

Sebastiano  Magnano ha ideato  un originale metodo di digiuno terapia, diffuso in Italia e in Europa dall’Associazione Scuola della Salute, fondata nel 1984. 

Il metodo di digiuno del dott. Sebastiano Magnano, medico spicoterapeuta e noto esperto di metodologie naturali, comprende:

1)Preparazione. 

Occorre prepararsi al digiuno con una alimentazione specifica e con  pratiche psicofisiche personalizzate ( drenaggio degli accumuli liquidi, pulizia dell’apparato digerente, manipolazioni vetebrali,  rilassamento, visualizzazioni, ecc.).

2)Programmazione. 

 La durata e la modalità del digiuno devono  essere personalizzate in relazione alle eventuali patologie o disfunzioni del digiunante

(Il digiuno terapeutico può infatti avere durata variabile e può essere assoluto idrico o integrato con succhi vari, infusi, ecc.)  

3)Attività durante il digiuno. 

E’  assai importante seguire durante il digiuno esercizi  psico-fisici  guidati dall’esperto  in modo tale che determinino  un dispendio minimo di energia e attivino l’eliminazione. 

(Il risparmio energetico è infatti fondamentale durante la terapia del digiuno, ma la completa inattività  è controindicata: tra le attività  particolarmente consigliabili  ricordiamo le “Attività spontanee” di W. Hainsen )  

4)Psicoterapia. 

Di notevole rilevanza sono gli incontri  di psicoterapia di gruppo per facilitare e armonizzare i cambiamenti positivi indotti dal digiuno che apre al cambiamento, ma è determinante comunicare nuovi progetti, prospettive e    percorsi perchè si possano più facilmente superare le resistenze alla loro realizzazione. 

5)Ripresa alimentare. 

Deve essere studiata individualmente in base alla durata del digiuno, alle condizioni dell’apparato digerente, alla presenza di intolleranze alimentari, ecc.  

6)Post digiuno.

Occorre impostare una migliore qualità di vita dopo il digiuno affinché i suoi benefici si stabilizzino e si accrescano nel tempo

Non sono pochi oggi coloro  che, conoscendo  le potenzialità della digiuno terapia, ne fanno una pratica periodica.

Le motivazioni più frequenti  al digiuno sono le seguenti: 

  • depurazione
  • guarigione di disfunzioni e patologie varie
  • disordini del comportamento alimentare
  • sovrappeso
  • prevenzione di patologie, comprese le forme degenerative, anche neoplastiche, e le recidive

Il digiuno particolarmente adatto a chi:

-vuole  potenziare l’autoguarigione e l’autorigenerazione  

-ricerca un miglior rapporto con il cibo

-desidera abbassare l’età biologica e ritardare la senescenza

-vuole superare condizionamenti, interrompere relazioni senza sbocchi,  eliminare dipendenze

-a chi pratica la meditazione, la ricerca spirituale  

  va all’inizio

DIGIUNO E CAMBIAMENTO

Sebastiano Magnano,  che con le migliaia di casi seguiti ha un’esperienza       unica in Italia,  ha  messo a punto il metodo del digiuno come trasformazione evolutiva, non solo dal punto di vista organico, ma anche psichico.  

Durante il digiuno di gruppo si realizza  un profondo  viaggio interiore e nello stesso tempo ha luogo  un coinvolgente  scambio relazionale: esperienze   che si arricchiscono reciprocamente e dischiudono  un vissuto simile al sogno e volto alla realtà.

 L’esperienza del digiuno non si allinea lungo i percorsi della quotidianità ma  si orienta in uno dimensione  sconosciuta ed intima, distante e coinvolgente, che riscopre il passato per trovare il rinnovamento: occasione per una  apertura a nuove   scelte, a nuovi percorsi, a nuova vita.

SOGGIORNI DI DIGIUNO

L’Associazione Scuola della salute promuove soggiorni depurativi, disintossicanti, di digiuno gruppo, guidati da Sebastiano Magnano e collaboratori. Durante i soggiorni (con consulenza, controlli e assistenza del medico digiunoterapeuta) si possono praticare: digiuni idrici, digiuni attenuati, diete depurative, diete naturali dimagranti,  diete  disintossicanti e desensibilizzanti da allergie e intolleranze alimentari.

Durante il soggiorno-digiuno si praticano attività specifiche per potenziare la depurazione e la guarigione.

Per conoscere le date ed avere altre informazioni sui digiuni di gruppo e sui corsi di formazione per digiunoterapeuti va a:

DIGIUNO DI GRUPPO

CORSI PER DIGIUNO TERAPEUTI

 va all’inizio

TESTI SUL DIGIUNO

ANTONIO GENTILI, A pane e acqua – Pratica e spiritualità del digiuno, Ancora editrice 2006

DIGIUNO IN TEORIA

  • Digiuno: esigenza naturale ed esperienza religiosa
  • Aspetti qualificanti del digiuno
  • Le alterne vicende del digiuno

DIGIUNO IN PRATICA

  • Digiuno, una via verso la guarigione integrale
  • Cosa avviene durante il digiuno
  • Digiuno, riposo fisiologico

IL DIGIUNO A TAVOLA

IL DIGIUNO FRA LE RIGHE

DAG TESSORE, Il digiuno,  Città Nuova Editrice, 2006

  • Il digiuno come ritorno a Dio
  • Separazione dai pagani o mensa fraterna?
  • il digiuno come allenamento della mente
  • Il digiuno come purificazione
  • le norme pratiche sul digiuno nell’insegnamento della Chiesa

SUOR EMMANUEL  MAILLARD E DON GIUSEPPE  CIONCHI, Guarigione e liberazione col digiuno, Editrice Shalom, Camerata Picena (AN) 2003

IIBOUDO JEAN DELLA COMPAGNIA DI GESU’ , Il digiuno cristiano,  Città nuova editrice, Roma 2003

  • Il digiuno nella bibbia
  • Il digiuno nella Chiesa dei primi secoli
  • Importanza del digiunonella Chiesa latina del V secolo
  • Scomparsa del digiuno presso i monaci
  • Il digiuno nell’islam
  • Effetti psicologici del digiuno
  • Quando intraprendi un digiuno radicale
  • Digiuno,preghiera del corpo e dello spirito
  • Digiuno, preghiera ed elemosina
  • Benefici del digiuno
  • La ri-alimentazione dopo il digiuno radicale
  • 12 proposte concrete per il digiuno
  1. SLAVKO BARBARIC OFM, Il digiuno, Edizione Medjugorje, Tocco Casauria (PE)

RENE’  LEJEUNE, Digiunare, Editrice Ancora, Milano 1990

AUTORI VARI “Il digiuno terapeutico, Edizioni Igiene Naturale,Gildone (CB)